top

Lidia Greci

(*1929)
Battaglie nel consiglio comunale

“A proposito degli asili [dell’infanzia]

e dei finanziamenti ho dimenticato di dire una cosa: nel [19]56/57 io vado a fare l’assessore all’assistenza, trovo un elenco che si chiama l’‘elenco dei poveri’ in assessorato; c’è l’elenco dei poveri e c’è il contributo agli asili parrocchiali, una cifra x che viene data agli asili parrocchiali. Io non riesco a capire come mai si dà un contributo agli asili parrocchiali e non si può dare un contributo agli asili [dell’infanzia] dell’UDI,

quindi comincio a fare un po’ di battaglia su quelle cose lì perché dare agli asili parrocchiali era una tradizione e poi perché si legava all’elenco dei poveri. Allora a questo punto grosse battaglie in Consiglio comunale, non è che sia passata alla svelta poi è passata finalmente la modifica che davamo non più il contributo agli asili parrocchiali ma davamo il contributo corrispondente alla retta dell’asilo ai bambini, alle famiglie povere che avevano bisogno che mandavano il bambino alla scuola [dell’infanzia]; allora a questo punto abbiamo potuto estendere il contributo anche ad alcuni asili [dell’infanzia] dell’UDI perché le famiglie povere non erano solo quelle che mandavano i bambini dal parroco ma erano anche quelle che mandavano i bambini alle altre scuole [dell’infanzia]. Quindi abbiamo corretto l’‘elenco dei poveri’ e invece che dare un contributo una tantum all’asilo della chiesa di Sant’Antonio ecc., lo davamo alla famiglia che mandava il bambino in quella struttura. Così alcuni soldi andavano anche attraverso queste cose“

 

(Greci citazione da Lingenauber 2018, 18 ff.).

 

 

 

Eletta Bertani (*1941)

 

Maestre

 

“Io attorno avevo un sacco di donne che erano solo da ammirare perché io mi sono formata con Velia Vallini, che era stata una delle dirigenti dei ‘Gruppi di Difesa della Donna’; con Carmen Zanti che era stata partigiana e suo padre ucciso dirigente partigiano. Poi è diventata anche parlamentare, fu una delle dirigenti del partito più stimate, più apprezzate. Quindi la [Velia] Vallini e Carmen Zanti; poi c'erano Loretta [Giaroni], Lidia Greci con la quale ho lavorato all'UDI [Unione Donne Italiane] quando sono andata all'UDI, anche lei staffetta partigiana; poi ho conosciuto Giacomina [Castagnetti]; Martina [Marta Lusuardi] stessa perché anche lei ha avuto un ruolo nella Resistenza. Insomma era un ambiente fatto di donne così che noi ammiravamo moltissimo. Erano proprio state le nostre maestre, i nostri punti di riferimento sicuramente”

 

(Eletta Bertani, intervista, Reggio Emilia, 09/12/2015, 262–272).

 

 

Interviste